007 Casino Royale: Dynamite conferma la miniserie

Anteprime
@https://twitter.com/imma_marzovilli

Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Matera dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma e Dublino. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia alle superiori, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

In occasione dell’attesissimo San Diego Comic-Con, la casa editrice Dynamite annuncia l’attesissima miniserie a fumetti dedicata all’agente segreto più famoso di sempre, 007. 

James Bond diventerà un fumetto e, precisamente, ad essere illustrata sarà la storia di Casino Royale, portata sul grande schermo da Martin Campbell nel 2006. Questa storia sarà la prima di una serie di adattamenti dei fortunatissimi romanzi di Ian Fleming.

Nick Barrucci, direttore Dynamite, ha dichiarato: “Quando abbiamo annunciato la serie a fumetti di James Bond scritta da Warren Ellis, avevamo detto che sarebbe stato soltanto l’inizio della nostra relazione col personaggio e con la famiglia Fleming. Per noi è un’incredibile soddisfazione aver ottenuto i diritti per poter adattare i romanzi originali di 007, sono storie che ogni editore vorrebbe nel proprio catalogo. Ci riteniamo molto fortunati.”

Casino Royale sarà distribuito a partire da Novembre 2016. L’adattamento del romanzo è a cura di Van Jensen, famoso per The Flash e Lanterna Verde. Le illustrazioni saranno realizzate dall’artista Matt Southworth, che ha già lavorato sia per DC sia per Marvel, realizzando, per quest’ultima, The Amazing Spiderman.

Jensen ha inoltre dichiarato le motivazioni che lo hanno spinto a realizzare l’adattamento: “C’è un’ovvia ragione per cui ho deciso di realizzare l’adattamento di Casino Royale: perché si tratta di James-fottutissimo-Bond! Inoltre, quando ho letto il primo romanzo di Ian Fleming, è scattata in me una sfida creativa. La prosa di Fleming prende forza dal suo vigore descrittivo, un occhio che riesce a catturare tutti i particolari di un mondo decadente, il mondo dopo la Seconda Guerra Mondiale. Adattare il romanzo in un fumetto, significa approcciarsi in un modo nuovo e utilizzare una creativa tecnica di Story-Telling, qualcosa che non abbiamo mai visto prima. E poi anche perché è James-fottutissimo-Bond”. 

Il Comic-Con di San Diego è alle porte, e sicuramente apprenderemo maggiori informazioni durante le conferenze stampa previste per la manifestazione.

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Altri articoli in Anteprime

smetto-quando-voglio-1

Smetto quando voglio Masterclass: dal 30 gennaio in edicola

Claudia Padalino17 gennaio 2017
dc comics rinascita

DC Comics Rinascita- Svelato il nuovo costume di Superman

Roberta Galluzzo14 gennaio 2017
american gods neil gaiman

American Gods: anteprima delle tavole del fumetto di Neil Gaiman

Claudia Padalino11 gennaio 2017
unnamed

Volt 1, C’era una volta la fumetteria… – La Recensione

Andrea Prosperi11 gennaio 2017
gotg-lede

Guardiani della Galassia: annunciato il team creativo del rilancio post-Civil War II

Angelo Tartarella10 gennaio 2017
nine stones sara spano editoriale cosmo

Nine Stones di Sara Spano sarà pubblicato da Editoriale Cosmo

Claudia Padalino9 gennaio 2017