Mafia 3, un mondo che si evolve

News
Francesco Procopio

Francesco, è nato il 1° novembre del 1995 nella città di Torino. Cresciuto a pane, Dragon Ball e Pokémon, si è appassionato relativamente tardi ai videogiochi, all’età di 10 anni, da quel momento ha capito che [..]

Il nuovo titolo di 2k Games, Mafia 3, promette di essere un titolo open-world dinamico con il quale, a detta degli sviluppatori, il giocatore potrà difatti interagire col crimine organizzato in vari modi e cambiando il corso della storia con più scelte disponibili, alterando i rapporti con i personaggi chiave e non solo.

Dopo aver preso la mano con la modalità storia, il giocatore si troverà a controllare alcune porzioni di territorio e decidere con quale dei tre “sottoposti” condividerle, questo porterà a dei bonus di collaborazione con la persona che metteremo a controllo, avendo però dei conflitti con gli altri due. Anche se gli sviluppatori hanno confermato che sarà possibile allearsi con tutti e tre, però loro vogliono mettere il giocatore di fronte ad una scelta importante: avidità o fedeltà?

Delle buone premesse per un gioco open-world dove è ancora difficile creare un vero e proprio mondo dinamico, visto che in molti titoli moderni come GTA V ed Assassin’s Creed risultano essere statici e ripetitivi.

Mafia 3 uscirà il 7 ottobre per Playstation 4, Xbox One e PC.

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Altri articoli in News

20170116_joycon

Nintendo Switch – l’impugnatura non ricarica i Joy-Con

Alessandro d'Amito17 gennaio 2017
Borderlands 3

Borderlands 3 – il videogioco non verrà sviluppato per Switch

Alessandro d'Amito17 gennaio 2017
CI_NintendoSwitch_Console_image912w

Azioni Nintendo in calo dopo la presentazione di Nintendo Switch

Alessandro d'Amito17 gennaio 2017
candela

Resident Evil 7, adoro quel dolce profumo di zombie la mattina

Davide Falco16 gennaio 2017
Super Mario Odyssey

Super Mario Odyssey – Mostrate con un gameplay le meccaniche base

Alessandro d'Amito16 gennaio 2017
Phil Spencer

Phil Spencer commenta l’evento Nintendo Switch

Alessandro d'Amito16 gennaio 2017