MilanoGamesWeek 2016, la fiera e l’organizzazione in generale

Eventi
Davide Montalto

Davide nasce a Trapani nel luglio del 1995, all’età di 5 anni si trasferisce a Brescia dove vive tutt’ora. Fin da piccolo è appassionato di videogames e serie TV/film, la prima console è stato lo storico nintendo DS Lite, che conserva ancora gelosamente. Dai 15 anni si avvicina al mondo delle serie TV, usando il tempo libero disponibile per l’infinito recupero delle puntate. Da qualche anno si è avvicinato al mondo della MARVEL [..]

Anche quest’anno abbiamo partecipato come di consueto, ad una delle tappe d’obbligo per tutti i videogiocatori del nord italia, stiamo parlando della MilanGamesWeek 2016.

Come ben sappiamo ed abbiamo sperimentato almeno una volta nella vita tutti quanti, le varie code e le attese per entrare sono punti cruciali di questa tipologia di fiere. Per la MilanGamesWeek di quest’anno, dobbiamo invece dire che si è visto un notevole miglioramento rispetto all’anno precedente, dove per entrare di solito si fanno più di un’ora di coda, tra resse, spintoni, caldo, freddo, pioggia e chi ne ha più ne metta. Altra nota di merito va alla pulizia, infatti abbiamo trovato il luogo molto più pulito rispetto agli anni precedenti, nonostante l’enorme massa di gente, anche verso le ultime ore del giorno.

1

La fiera era strutturata su due piani come ogni anno, gli stand che vendevano gadget erano più o meno sempre gli stessi, eccetto qualcuno nuovo. Non abbiamo potuto far a meno di notare la minor presenza di videogiochi da poter provare in anteprima; molti dei titoli presenti alla fiera sono infatti già disponibili sul mercato. Non è mancata la possibilità di giocare importanti titoli tripla A. Abbiamo visto presenti all’appello subito Activision col suo nuovo e tanto discusso Call of Duty: Infinite Warfare, Electronic Arts con Battlefield 1 e Titanfall 2, mentre Sony mostrava al pubblico la potenza della nuova tecnologia VR con moltissime prove. Tra le tantissime novità che abbiamo notato di prossima uscita non possiamo non menzionare Final Fantasy XV, For Honor, Horizon Zero Dawn, Tekken 7, Dragon Ball Xenoverse 2, Gran Turismo Sport, Watch Dogs 2, Ghost Recon Wildlands, The Last Guardian e tanti, tantissimi altri titolo molto validi.

Punto focale della manifestazione anche le nuove uscite del mondo tech, con oltre al nuovissimo sistema VR di cui vi abbiamo accennato sopra di “mamma” Sony, le novità in fatto di componenti per PC e gaming della MSI, ASUS e l’immancabile ormai enorme stand di Unieuro, che offre sempre grandi offerte e anzi, quest’anno ci è parso di vedere molte più offerte succose rispetto agli anni precedenti, come per esempio le offerte a tempo su alcuni titoli e l’ampliamento della sezione dedicata alla vendita di Serie TV e Film, (cosa che noi nerdoni e malati di questo genere abbiamo davvero accettato di buon grado) sia in BluRay che in DVD, molti dei quali avevano prezzi davvero appetibili.

2

Non è però tutto oro quel che luccica. Infatti, se per un verso ci sono stati miglioramenti e ampliamenti, purtroppo ci sono stati anche dei notevoli peggioramenti.

Ci riferiamo principalmente all’aumento esponenziale del numero di ore per provare un gioco: si parla di una media di circa 2 ore di fila per provare un massimo di 5 minuti di una delle tante novità e anteprime di quest’anno. Ricordiamo che nelle edizioni passate, i tempi di attesa per la prova di un gioco erano davvero ridotte, forse perché la fiera non era ancora conosciuta come oggi, forse perché organizzata in modo migliore o si era ben consapevoli del numero di persone che sarebbero arrivate nei 3 giorni.

Un altro tasto dolente è quello riguardante il mondo degli YouTuber, senza nulla togliere o criticare questo mondo. Ma ricordiamo che stiamo parlando del MilanGamesWeek, una fiera creata per far provare a tutti gli appassionati le novità e le anteprime più attese di ogni anno, non un festival improntato sulla presenza di youtuber. Si sa, quando ci sono persone “famose” la baraonda cresce esponenzialmente, di conseguenza chi va a questa fiera con gli scopi sopra citati, si trova di fronte a migliaia di persone venute esclusivamente per vedere il proprio personaggio preferito del tubo, per fare una foto, un autografo o semplicemente vederlo dal vivo. Non stiamo dicendo che sia una cosa sbagliata, ma stiamo soltanto sottolineando la tipologia di fiera a cui avremmo dovuto presenziare contrariamente a ciò che abbiamo avuto di fronte.

7

Fatte queste, a nostro parere, dovute considerazioni, ci sentiamo di dire che il MilanGamesWeek 2016 ha si fatto dei passi in avanti per quanto riguarda in generale l’organizzazione, le offerte presenti, i prodotti e le moltissime novità da provare, ma che dal lato opposto, ci sono state delle regressioni, forse un po’ si è perso il senso della fiera con lo scopo per cui è stata creata inizialmente.

Comunque sia una fiera come la MilanGamesWeek è assolutamente impossibile perdersela, soprattutto se si è veri appassionati di videogiochi. Una fiera caldamente consigliata, atta ad intrattenere, divertire ed informare i propri visitatori di tutte le novità che il mondo videoludico sta subendo.

Leggi il commento (1)

1 Commento

  1. Pingback: Resoconto MilanGamesWeek 2016, tutte le news dell’evento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Altri articoli in Eventi

nintendo-switch-segui-presentazione-del-13-gennaio-sulle-pagine-everyeye-v3-281978-1280x720

Resoconto presentazione ufficiale Nintendo Switch, tutte le news dall’evento

Alessandro Niro12 gennaio 2017
lords for the ring edvige faini smaug 2017

Lords for the Ring: al via la mostra al WOW! Spazio Fumetto di Milano

Claudia Padalino9 gennaio 2017
nintchdbpict000293234246

Ryan Reynolds baciato da Andrew Garfield ai Golden Globes 2017

Roberta Galluzzo9 gennaio 2017
it-comics-casa-editrice-fumetto-logo-sito-web

IT Comics- La nuova etichetta di fumetti indipendente sarà a Cagliari il 22 Dicembre

Imma Marzovilli21 dicembre 2016
piu-40-nuovi-titoli-giocabili-milan-games-week-2016-v3-272611

Taranto Comix- Si conclude nel migliore dei modi la terza edizione

Imma Marzovilli19 dicembre 2016
thumbnail_copertina2_taranto_comix

Taranto Comix- Intervista ai giovani presentatori dell’evento

Imma Marzovilli19 dicembre 2016