Playstation VR: prime impressioni

Anteprime
Marco Pasqualini

Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

Ieri abbiamo avuto la possibilità di provare in anteprima la Playstation VR con le nostre mani e, soprattutto, i nostri occhi. Lo stand adibito presso il centro commerciale Valecenter di Marcon (VE), non era di grandi dimensioni ma dava comunque la possibilità a 4 persone contemporaneamente di provare i vari giochi. Grazie al pass riservatoci da Playstation Italia abbiamo potuto provare tutte le demo disponibili per il pubblico (in totale 5) di una durata media di cinque minuti circa, diversi tra loro.

Rispettivamente era presente un’esperienza oceanografica con tanto di attacco di squalo (Ocean Descent), un gioco che ricordava i neon di Tron in cui con la testa dovevi colpire una sfera e abbattere un muro (Danger Ball), una sparatoria autostradale londinese chiamata London Heist (tutte parti del pacchetto Playstation VR Worlds), lo sparatutto su binari Rush of Blood (spin-off di Until Dawn) e il notevole Here They Lie, avventura horror psicologica.

Prima di addentrarci è doveroso segnalare che dopo aver concluso l’esperienza per circa una trentina di minuti si è alquanto spossati e lenti di riflessi, nulla di fastidioso e molto in linea con le sensazioni che si possono provare vedendo un film di Micheal Bay, ma bisogna ammettere che il gioco vale la candela: la Playstation VR è coinvolgente e crea finalmente una connessione intima con il videogiocatore.

foto1

Ovviamente sono ancora i primi passi e nel suo piccolo mancano ancora quei tocchi di classe che potrebbero rendere quasi reale l’esperienza: ad esempio, in Rush of Blood le manine armate svolazzanti rovinano abbastanza l’atmosfera e ne attenua i toni anche se è curioso il sistema di puntamento dinamico che ti permette di posizionare le  armi anche su piani diversi e fare fuoco in maniere disparate. Nel loro piccolo le demo meno dinamiche si sono rivelate le più interessanti.

  • Ocean Descent pur essendo la controparte con meno pretese ha il merito di coinvolgere, seppur passivamente, con una ambientazione tanto semplice quanto suggestiva e la pur abusabile presenza dello squalo bianco rende perfettamente l’idea delle dimensioni reali del mostro dei mari.
  • Here They Lie, invece, è stata la demo più spiazzante che dovrebbe far provare più di qualche brivido anche ai videogiocatori più insensibili alla paura. Con toni bianchi, neri e seppia ci addentriamo in questa galleria, simil metropolitana abbandonata, dove scopriamo di non essere soli; prima degli ominidi con teste di maiale fanno capolino di tanto in tanto spiandoci, poi si passa a toni onirici e allucinanti di visioni del protagonista. Il ritmo lento e compassato orchestra il tutto egregiamente ma c’è da domandarsi quanto un prodotto finito possa effettivamente durare senza essere ripetitivo e continuando a coinvolgere senza annoiare (probabilmente potrebbe essere azzeccata una durata simile a quella di un film hollywoodiano).

In sintesi, il primo approccio fa ben sperare di essere di fronte ad una vera rivoluzione videoludica che costerà e non poco, agli utenti. La sola nota dolente della nostra prova riguarda il caschetto che, pur essendo ergonomico e leggero, crea un po’ di fastidio nella zona naso, la plastica sembrava essere già deteriorata pur essendo nuova e se non stretta ermeticamente può dare sbalzi di visione. In London Heist bisogna muoversi a destra e a sinistra per sparare e caricare le armi e di conseguenza il visore tende a sobbalzare un pochino; il risultato è che a volte si era costretti a tenerlo fermo con una mano.

L’unica preoccupazione sembrano essere le tasche degli utenti che dovranno essere svuotate per comprare visore, kit move e anche un bel paio di cuffie indispensabili per rendere coinvolgente (o alienante) l’esperienza di Playstation VR.

Comunque è stato davvero un bell’evento e ringraziamo affettuosamente lo staff, sempre competente e disponibile, con una menzione d’onore verso il signor Alessio. Ne approfittiamo in oltre per ricordarvi che Playstation VR sarà disponibile ad Ottobre al prezzo di 399 euro.

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli in Anteprime

Ghost Recon: Wildlands, prime impressioni della Closed Beta

Alessandro Niro7 febbraio 2017

Tutti i Videogames in uscita per Dicembre 2016!

Alessio Meneghini11 dicembre 2016

Resoconto PlayStation Experience 2016, tutte le news dell’evento

Alessandro Niro4 dicembre 2016

Knack 2 confermato al Playstation Experience con il primo trailer

Alessio Meneghini4 dicembre 2016

The Last of Us 2 – Rilasciato il primo trailer ufficiale

Roberta Galluzzo4 dicembre 2016
Final

Final Fantasy XV – Il primo trailer rilasciato da Square Enix

Roberta Galluzzo11 novembre 2016