Pokémon GO – Boom del titolo Nintendo del 50%

News
Emanuele Greco

Nato a Palermo non troppo tempo fa, si approccia al mondo del gaming alla tenera età di 6 anni con una PSP, espandendo a dismisura la sua passione negli anni successivi. Ama tutti gli FPS e Free Roaming di ogni genere, tranne giochi sportivi e giochi simulativi. Crescendo sviluppa anche una passione per la tecnologia, riuscendo a soli 8 anni l’impresa di Jailbreak del suo iPhone 3GS. Da allora [..]

Nintendo, grazie a Pokémon GO, è resuscitata. Infatti il gioco, che ha totalizzato milioni di download, ha aumentato del 59% i valori delle azioni Nintendo, arricchendo tutti i broker di ben 30 miliardi di dollari!

Gli esperti non negano futuri boom finanziari in seguito all’ulteriore crescita del titolo e la cosa rende molto felici i proprietari di azioni della casa nipponica. Il gioco infatti, sin dal suo rilascio, è divenuto un fenomeno sociale che ha infestato le città di tutto il mondo, coinvolgendo sia giovani allenatori che i veterani della serie ormai adulti, facendo fare un tuffo nel passato ma con nuovi mezzi ed in maniera moderna e HighTech.

Se siete ricchi o avete qualche soldino in più, comprate azioni Nintendo a buon rendere!

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Altri articoli in News

humble bundle best of 2016

Humble Bundle dedicato ai titoli più amati del 2016

Alessandro d'Amito19 gennaio 2017
Uncharted-The-Lost-Legacy-02-1024x576

Uncharted: The Lost Legacy- “Toni differenti” e gameplay “Più amplio”

Davide Falco19 gennaio 2017
Yu-Gi-Oh! Duel Links

Yu-Gi-Oh! Duel Links – disponibile su iOS e Android

Alessandro d'Amito19 gennaio 2017
Pokémon-go-crollo

Pokemon GO: arriva ufficialmente la nuova generazione?

Andrea Prosperi19 gennaio 2017
crash bandicoot

Crash Bandicoot N Sane Trilogy potrebbe uscire a maggio

Roberta Galluzzo19 gennaio 2017
Syberia-3-is-expected-to-be-released-in-December

Syberia 3 – confermata l’avventura grafica anche per Nintendo Switch

Alessandro d'Amito19 gennaio 2017