Pokémon GO: luoghi sensibili rispettati?

News
Maria Elena Sirio

Sono Maria Elena, una ragazza di diciannove anni, con la passione per il disegno, i videogiochi e il cui primo amore è stato Ash Ketchum. Questa mia passione si è evoluta, crescendo con me e modificandosi, [..]

Dall’uscita di Pokémon GO molti allenatori in erba, troppo impegnati nella ricerca dei mostriciattoli, hanno fatto notizia per non aver rispettato alcuni luoghi sensibili (es. musei e ospedali pediatrici).

Il direttore del marketing di Pokémon Company, J.C. Smith, ha  così deciso di concentrare la propria attenzione proprio su questo aspetto dell’applicazione, dichiarando le sue intenzioni ai microfoni dell’LA Times:

Quando qualcosa diventa incredibilmente popolare è importante trovare subito il modo per permettere a tutti di divertirsi in sicurezza e rispettando gli altri. Pokémon GO è uscito solo da due settimane ed ha già generato un’attenzione così enorme al punto tale che è difficile capire in che modo può influenzare il mondo. Stiamo cercando di rendere giuste le esperienze di gioco. All’inizio ci sono stati problemi con i server che abbiamo risolto, ora stiamo invece lavorando a delle caratteristiche che dovrebbero divertire gli appassionati ed aumentare il rispetto nel confronto delle istituzioni private colpite negativamente dal fenomeno“.

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Altri articoli in News

20170116_joycon

Nintendo Switch – l’impugnatura non ricarica i Joy-Con

Alessandro d'Amito17 gennaio 2017
Borderlands 3

Borderlands 3 – il videogioco non verrà sviluppato per Switch

Alessandro d'Amito17 gennaio 2017
CI_NintendoSwitch_Console_image912w

Azioni Nintendo in calo dopo la presentazione di Nintendo Switch

Alessandro d'Amito17 gennaio 2017
candela

Resident Evil 7, adoro quel dolce profumo di zombie la mattina

Davide Falco16 gennaio 2017
Super Mario Odyssey

Super Mario Odyssey – Mostrate con un gameplay le meccaniche base

Alessandro d'Amito16 gennaio 2017
Phil Spencer

Phil Spencer commenta l’evento Nintendo Switch

Alessandro d'Amito16 gennaio 2017