Project Novatio: una console Made in Italy, intervista agli ideatori

Interviste
Alessandro Niro

Nato il 16 luglio 1988, è stato fin da bambino appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e fumetti. Ex redattore/recensionista di varie testate giornalistiche e attualmente titolare di una società Informatica, ha deciso di aprire una propria freepress dedicata al mondo nerd. La passione per quello che fa ed ama, non lo ha mai fermato davanti a niente e nessuno.

Un gruppo di ragazzi sta sviluppando una console tutta Made in Italy. Il Progetto è stato denominato “Project Novatio“, nome derivante dal latino “Innovatio” ossia innovazione. La console sarà basata su architettura Linux e permetterà di giocare a tutti i giochi presenti sulla libreria Steam ed in futuro, a detta dai creatori, anche Origin ed Uplay. La domanda che ci sorge spontanea é: ma stiamo parlando di una semplice Steam Machine come quelle presentate in passato da Valve e poi fallite? La risposta è NO. Novatio è in grado di creare un ecosistema perfetto per i più importanti store videoludici odierni.

La cosa incredibile della console è che sarà la prima al mondo ad avere un hardware equiparabile ad un PC di ultima generazione e non solo, perché i componenti si potranno facilmente sostituire (come facciamo solitamente col nostro PC).

Ma ora bando ai convenevoli, facciamoci spiegare tutto direttamente dai creatori. Ecco a voi l’intervista al team rilasciata ai microfoni di NerdPlanet.it! Buona lettura.

15025417_1279213375462385_4840178698654809087_o

Ciao ragazzi e grazie per averci dato il consenso all’intervista. Iniziamo dalla domanda standard, cos’è Project Novatio?
Ciao a tutti, grazie a voi! Bhè, Project Novatio è un ibrido tra console e pc; la nostra idea è quella di fondere in un unico dispositivo le prestazioni elevate di una configurazione da gaming, mantenendo allo stesso tempo la comodità, il comfort ed in generale la semplicità di una console, ovvero il sistema “plug-n-play”. Realizzeremo una console che rimarrà sempre la più potente del mercato.

Come è nato il progetto?
Il progetto è nato dalle menti di Samuele Bagalà e Simone Garofalo. In un giorno di inizio Settembre, Samuele presentò a Simone la sua idea di fare una Steam Machine. Dopo qualche ora passata al telefono, i due decisero di non limitarsi ad una copia “in salsa italiana” di un prodotto già in commercio, ma di spingersi oltre creando qualcosa di nuovo e mai visto prima, creando Novatio.

A cosa puntate di più?
Sinceramente, a discapito di quello che si potrebbe credere, il nostro obiettivo non è sicuramente arricchirci sfruttando un’idea. Da sostenitori del mondo Linux e delle sue “regole” il nostro obiettivo è quello di creare un sistema solido, alla portata di tutti, qualcosa di mai visto prima, un prodotto dalle caratteristiche uniche e che punta a cambiare un’intera industria.

Perché proprio Linux/SteamOS modificato?
Riteniamo che le architetture linux siano più stabili di altre, inoltre siamo sostenitori del mondo open source.
Abbiamo deciso di puntarci su linux e di adattarlo alle nostre esigenze per poter creare qualcosa di unico ed innovativo, che ha come obiettivo cambiare per sempre il mondo del gaming su linux.

Avete già un’idea del prezzo di partenza del prodotto?
La versione base avrà un prezzo di 499€ mentre la versione più performante avrà un prezzo di 799€.

La piattaforma avrà delle esclusive?
Al lancio del primo prototipo non ci saranno esclusive, ma in caso di successo del progetto, prenderemo in considerazione l’idea per rendere il nostro prodotto ancora più unico.

Quante varianti saranno disponibili?
Abbiamo in mente due varianti. La prima sarà una versione “basilare” che garantirà comunque un dettaglio grafico elevato ed un framerate soddisfacente. La seconda versione, a differenza della prima, sarà più performante a discapito di un prezzo più elevato.

Perché dovrebbe funzionare? Ricordiamo che ci sono state Steam Machine che hanno fallito…
Novatio non è una semplice Steam Machine. In primo piano, avrà la capacità di supportare tutti i titoli presenti su Steam, e non solo quelli compatibili con Linux, tutto ciò grazie alla nostra distro. In secondo luogo Novatio darà all’utente la possibilità di scegliere, in fase di accensione, se avviare NovOS o Android. Abbiamo deciso di implementare Android per fornire tutti quei servizi che una normale console non offre. Con Android il parco titoli aumenterà in modo esponenziale, grazie alla miriade di emulatori presenti, tutto ciò senza togliere la possibilità di utilizzare varie applicazioni come Netflix, Google Play, ecc.

A quale pubblico puntate di più?
Il nostro target è abbastanza esteso. Grazie alle sue caratteristiche, Novatio riuscirà ad accontentare qualsiasi tipo di utente che sia un bambino, un gamer o un appassionato di videogiochi.

Cosa vi spinge a portare avanti il progetto?
Noi crediamo fermamente in questo progetto. Il desiderio di riuscire a portare un cambiamento nel settore videoludico ci spinge ogni giorno a superare i costanti problemi che si pongono sul nostro cammino.

Perché lavorare in Italia e non in paesi più attenti allo sviluppo di hardware per videogiocatori?
L’Italia ha avuto diverse occasioni di lanciarsi nel mondo dell’informatica; ricordiamo che il Microprocessore, Arduino ed il PC sono invenzioni italiane. Sappiamo che è un impresa ardua, ma da sostenitori del Made in Italy e amanti del nostro Paese, faremo l’impossibile per realizzare questo progetto.

Creerete vostri accessori per la Novatio come controller, cuffie ed altro?
Stiamo valutando l’idea di creare un controller fisico dedicato a Novatio in grado di offrire il massimo del confort e permettere di interfacciarsi al meglio con la console. Per il momento stiamo sviluppando un applicazione android che permetterà di usare lo smartphone come controller aggiuntivo. In futuro realizzeremo altri accessori.

Novatio potrà competere con le console attualmente in commercio?
Senza ombra di dubbio. Novatio supererà le concorrenti in tutto, hardware, catalogo di giochi e funzionalità, stiamo parlando di un prodotto completamente diverso che porterà una rivoluzione nel mondo delle console.

Come pensate di entrare nel cuore dei videogiocatori?
È una bella domanda e non so se esiste una risposta adatta, non è facile entrare nel cuore delle persone, l’essere umano ha bisogno di tempo per abituarsi alle cose nuove, tutte le invenzioni di successo inizialmente sono sempre state viste con timore; citando una frase di Henry Ford: “Se avessi ascoltato i miei clienti, avrei dato loro un cavallo più veloce”.
La gente non sa che cosa vuole, fino a quando non lo ha davanti, da quel momento in poi comincia un cammino fondato su tante cose: fiducia, sincerità, curiosità, crescita e costruzione di una community in continua espansione; la quale potrà aprire il cuore e supportare la nostra visione.

15025190_1279004105483312_210744376614979279_o

Il progetto è davvero interessante e lungimirante. Avete chiesto fondi per partire? O fate tutto a vostre spese?
Inizialmente abbiamo lavorato a nostre spese, ma adesso necessitiamo di fondi per iniziare la prototipazione e la presentazione nelle varie fiere della console. Abbiamo previsto una campagna di crowdfunding che vedrà la luce verso la fine di dicembre.

Caratteristiche hardware di cui ci potete lasciare qualche informazione?
Abbiamo appena pubblicato le caratteristiche hardware, sono disponibili tutte sul sito web ufficiale e i social!

Quando sarà possibile mettere mano su un prototipo?
Se la campagna di crowdfundig avrà successo, presenteremo i primi prototipi al Festival dei Giochi di Cannes, dove sarà possibile vedere la console e provarla.
Secondo le nostre previsioni, una prima versione di Novatio sarà disponibile sul mercato a partire dall’autunno 2017.

Perché i nostri lettori dovrebbero preferire Novatio rispetto ad una xBox o PlayStation?
Risponderò ai lettori con un altre domande: Siete Contenti di cambiare Console ogni 5 anni?  Siete felici di non poter ri-giocare i vostri giochi dell’infanzia con la vostra attuale console? Vi piace dover pagare per giocare online? Non siete stufi di non avere abbastanza memoria sulla console? Vi piace pagare tanto un prodotto e non poter ottenere il massimo da esso? Novatio risolverà questi e altri problemi, un progetto italiano destinato a cambiare un’industria. Dietro ogni impresa di successo c’è qualcuno che ha preso una decisione coraggiosa. E’ giunto il momento di prendere questa decisione insieme e prendere parte a questo cambiamento.

Grazie mille ragazzi per la disponibilità. Vi auguriamo buona fortuna e un grosso in bocca al lupo per il vostro fantastico progetto!
Grazie mille a voi. Ricordiamo di visitare per qualsiasi informazione il nostro sito web ufficiale www.project-novatio.com. Un saluto a tutti i lettori!

Insomma, Novatio è un progetto molto ambizioso e lungimirante che ha grinta da vendere, come i suoi creatori. Riusciranno nell’impresa?

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Altri articoli in Interviste

playstation-store-arrivano-fifa-17-demo-dead-rising-rive-nba-2k17-v3-271753

Lampo digitale: ulteriori sconti su PlayStation Store

Marco Pasqualini29 novembre 2016